Mattoncini per parlare – Il corso con masterclass

Status Attuale
Not Enrolled
Prezzo
Chiuso
Inizia
This corso is currently closed

Descrizione

Mattoncini Per Parlare è il metodo nuovo e originale che LOE propone per utilizzare i mattoncini in classe come elemento utile a facilitare le dinamiche tra insegnante e alunno in tutti quei momenti di difficoltà emotiva nei quali il bambino non è propenso alla discussione verbale. MPP si pone come un metodo complementare alla didattica tradizionale, inclusivo e alla portata di tutti.

Destinatari

Docenti della scuola dell’infanzia e della primaria

Durata

20 ore on-line

Obiettivi

  1. Favorire lo storytelling il racconto da parte dei bambini per narrare vissuti personali o argomenti specifici
  2. Scoperta di sé e migliore consapevolezza delle proprie emozioni.

Mappatura delle competenze attese

  • Imparare a proporre il metodo attraverso percorsi didattici e temi specifici
  • Imparare ad ascoltare il bambino e porre le giuste domande per favorire il racconto e la riflessione (interpretazione delle metafore)
  • Avvicinarsi ai bambini e scoprire un diverso punto di vista per l’ascolto e la comprensione
  • Uso consapevole di uno strumento di gioco per attività didattiche e di apprendimento

Programma

Modulo 1 – MPP il corso base (n. 4 ore)

  • La “pedagogia delle metafore” e i racconti dei bambini
  • MPP in pratica: il setting dell’aula e l’organizzazione della classe
  • Lo storytelling: cosa raccontare
  • Percorsi didattici con MPP: gli albi illustrati
  • Dal punto di vista degli insegnanti: mettersi in gioco con i bambini
  • Il kit di MPP: le costruzioni diverse dal solito
  • Costruire e creare con i mattoncini. I pezzi speciali
  • Documentare le attività di MPP
  • Lavorare in classe oltre il racconto
  • Ascoltare i bambini
  • Il libro delle metafore: le emozioni, i sogni, i desideri e l’immaginario dei bambini 

Modulo 2 – MPP Masterclass (n. 5 incontri mensili da 3 ore ciascuno)

Gli incontri hanno lo scopo di indirizzare la sperimentazione in classe condividendo i dubbi e fornendo spunti di riflessione e suggerimenti per essere maggiormente efficaci nell’utilizzo di un metodo tanto semplice da capire quanto complesso da padroneggiare partendo proprio dalle competenze di ascolto dell’insegnante e dalla sua capacità di porre domande.